Iscrizione Newsletter!

LETTURA NEWS

MASTER INTERFACOLTÀ DI II LIVELLO IN “GESTIONE INTEGRATA DI SALUTE E SICUREZZA NELL’EVOLUZIONE DEL MONDO DEL LAVORO”

13/12/2017

Sapienza e Inail hanno realizzato un master innovativo, un percorso accademico biennale interfacoltà di II livello in “Gestione integrata di salute e sicurezza nell’evoluzione del mondo del lavoro” per creare nuove figure professionali per la prevenzione e tutela nei luoghi di lavoro che siano in grado di rispondere alle sfide del cambiamento del mondo del lavoro e dell’innovazione tecnologica.

Sapienza e Inail hanno realizzato un master innovativo, un percorso accademico biennale interfacoltà di II livello in “Gestione integrata di salute e sicurezza nell’evoluzione del mondo del lavoro” per creare nuove figure professionali per la prevenzione e tutela nei luoghi di lavoro che siano in grado di rispondere alle sfide del cambiamento del mondo del lavoro e dell’innovazione tecnologica.

Si tratta del primo percorso formativo in Italia promosso da quattro facoltà di Sapienza Università di Roma (Medicina e Odontoiatria, Farmacia e Medicina, Ingegneria Civile e Industriale e Giurisprudenza) e Inail con l’obiettivo di realizzare una formazione accademico-specialistica finalizzata all’acquisizione di conoscenze da spendere nell’ambito della gestione dei rischi in maniera integrata e innovativa in tutta la filiera dei processi produttivi, dalla progettazione al monitoraggio dell’efficacia dei processi nell’ottica della prevention through design.

I rapidi cambiamenti socio-demografici, la globalizzazione dei mercati e le innovazioni tecnologiche infatti oltre a offrire grandi opportunità di accrescimento della competitività delle aziende e sviluppo professionale degli individui, hanno determinato una ridefinizione dei processi produttivi e, di conseguenza, delle competenze. Tali cambiamenti stanno ridefinendo al contempo i processi produttivi e lo stesso mondo del lavoro e se non adeguatamente monitorati, possono determinare impatti negativi sulla qualità delle condizioni lavorative e sui livelli di tutela di salute e sicurezza dei lavoratori. In questo contesto mentre da una parte si rendono sempre più necessari interventi mirati in grado di accrescere la sostenibilità del lavoro per rispondere alle nuove sfide, dall’altra si aprono nuove opportunità di occupazione anche per la professione medica.

Il Master, ha l'obiettivo di formare nuove figure professionali per la tutela della sicurezza dei lavoratori in contesti aziendali divenuti sempre più complessi anche per effetto dell'evoluzione tecnologica.

Il percorso formativo biennale è personalizzato per i discenti attraverso attività didattiche modulari integrate con corsi di alta formazione (CAF), in cui saranno affrontate anche le tematiche di medicina del lavoro in riferimento agli aspetti connessi al cambiamento del mondo del lavoro e relativamente a: mutamenti demografici, invecchiamento della popolazione lavorativa, innovazione e trasferimento tecnologici quali ad esempio tecnologie abilitanti, internet delle cose, nanotecnologie, automazione, robotica, smart working, attraverso un approccio applicativo multidisciplinare (giuridico, ingegneristico, medico) per una gestione integrata del rischio fin dalla fase di progettazione dei processi. 

I posti disponibili sono 35 e 20 le borse di studio sono previste per gli studenti più meritevoli, grazie anche alla qualificata partecipazione e sostengo all’iniziativa di enti partner d'eccellenza.

Le domande di ammissione e tutti i relativi documenti previsti dovranno pervenire, secondo le modalità descritte nel bando, entro e non oltre il 31/01/2018.

A questo link è possibile scaricare il bando integrale https://www.uniroma1.it/sites/default/files/29505.pdf 

Link opuscolo