Iscrizione Newsletter!

LETTURA NEWS

I risultati di una ricerca EURISKO

07/05/2014

Gli Italiani, la prevenzione e la Medicina del Lavoro

L’ indagine Eurisko del 2013 è stata condotta su oltre 3.860 professionisti di comparti diversi e con responsabilità manageriali in Europa, Nord America, Centro e Sud America e Asia. L’indagine ha consentito di valutare l’atteggiamento dei manager che operavano in aziende per lo più di medie dimensioni (il 45% del campione riguardava aziende con 250 o più addetti) sulla prevenzione.

Ebbene, in Italia, in testa alla lista degli interventi ci sono i controlli medici per i lavoratori (57%) e, a differenza di quanto avviene nelle altre aree del mondo, proprio le attività di assessment dei rischi (49%), rivelando che gli italiani sono un passo avanti rispetto alla media dei colleghi stranieri per quel che riguarda gli aspetti organizzativi.

E’ interessante notare che Il rispetto delle leggi (94%) e delle politiche interne (74%) sono le ragioni principali che spingono le aziende italiane a occuparsi di salute e sicurezza sul lavoro. Infatti, la continuità del business (24%), la protezione del marchio (21%), il soddisfacimento di esigenze del cliente (19%) o l’opinione pubblica (17%) rappresentano spinte minori.

L’indagine fornisce  un indiretto riscontro all’attività formativa ed informativa  svolta ad ogni livello dai cultori della prevenzione e certamente, anche dalla SIMLII.

per completa informazione link

http://www.dnvba.com/it/information-resources/press-releases/Pages/OHSSurvey.aspx